Il calendario

 

Le prime immagini dell'edizione 2016, Il Roero degli Alberi, che segna il trentennale del calendario Avataneo. 

Trent'anni di fotografie che saranno in mostra da venerdì 4 a martedì 8 dicembre nella Chiesa di San Rocco in Carmagnola

 

calendario 2018 Sacra San Michele.jpg

Il Calendario Avataneo

 

La Sacra di San Michele, fotografata al crepuscolo dalla punta dell'Ancoccia, detta anche il Colle del Farò, è l'immagine di copertina del Calendario Avataneo per il 2018. La 32esima edizione è dedicata al monumento simbolo del Piemonte, meta di visite e pellegrinaggi da tutta Europa e luogo di straordinaria atmosfera. 

 

Il calendario è in distribuzione presso la Sacra di San Michele e negli uffici di Turismo Torino a Susa, Pragelato, Sauze d’Oulx e Bardonecchia. Lo si può trovare anche nelle librerie Panassi a Rivoli, Sant’Ambrogio e Susa; ad Avigliana alla Casa dei libri e da Equilibri; alla Città del Sole di Bussoleno, da Mg e alla libreria Coalova di Giaveno e a Torino da Paravia (piazza Arbarello) e alla libreria San Paolo (via della Consolata). 

 

 

 

 

Dodici mesi con la Sacra di San Michele

Il Calendario fotografico 2018 sviluppa in 13 immagini, il tema della Sacra di San Michele, monumento simbolo della regione Piemonte. Una delle più antiche abbazie d’Europa, dedicata al culto dell’Arcangelo Michele difensore del popolo cristiano, inserita nell’antica via di pellegrinaggio di oltre 2.000 chilometri, che unisce Mont Saint Michel in Francia a Monte Sant’Angelo in Puglia.

Costruita alla fine del primo millennio sulla roccia del monte Pirchiriano all’imbocco della Val di Susa, la Sacra è luogo di straordinaria atmosfera, nido d’aquila possente nelle architetture e sorprendente nei suoi interni.

Copyright © 2017 Carlo Avataneo. All Rights Reserved.

Tre Calendari (2015 – 2016 – 2017) dedicati al Roero

In anteprima la copertina del Calendario per il 2017, gran finale della trilogia dedicata al Roero. 

 La 30/a edizione è intitolata Il Roero degli Alberi.

E' stata accompagnata anche da una mostra nella Chiesa di San Rocco in Carmagnola, a dicembre 2015, in cui sono stati esposti i 30 calendari dal 1987 al 2016.

Il video della presentazione del Calendario 2016, Il Roero degli Alberi, all'enoteca regionale di Canale il 5 dicembre 2015. L'occasione era la serata della rivista storica Roero, Terra ritrovata


La copertina del calendario che apre la trilogia del Roero 

Con il 2015, per la sua 29/a edizione, il Calendario fotografico di Carlo Avataneo inizia una trilogia dedicata al Roero. Una terra variegata e bellissima, inserita da poche settimane –anche se soltanto nel nome- tra i Siti Unesco. Il calendario che inaugura questa serie è Il Roero delle Rocche.

Ogni anno verrà raccontato un elemento diverso, ma sempre di forte caratterizzazione del territorio:

Il Roero delle Rocche (edizione 2015)

Il Roero degli Alberi (edizione 2016)

Il Roero dei Paesaggi vitivinicoli (2017)

Geologicamente, il Roero si può definire un dono del Tanaro, il grande affluente del fiume Po che segna per un buon tratto il confine meridionale con le Langhe: è all’origine della morfologia del territorio, costituito in prevalenza da terreni sabbiosi e marne sciolte e dal suggestivo spettacolo delle Rocche, singolare fenomeno di natura erosiva e alluvionale originatosi circa 200.000 anni fa e oggi ben visibile sotto forma di una profonda e spettacolare spaccatura che taglia l’intero territorio roerino per una lunghezza di una decina di chilometri. 


Il Calendario Avataneo - dedicato al racconto per immagini e alla valorizzazione della cultura e delle bellezze del Piemonte - ha ricevuto, a seconda del tema monografico trattato, vari patrocini, tra cui quelli di Telefono Azzurro, Italia Nostra, Slow Food, Unesco.

Ecco dove si può acquistare

Nelle librerie carmagnolesi, santenesi, poirinesi.

A Torino alla libreria Paravia in via Garibaldi.

Poi Alba, Bra, Canale e Museo delle Rocche a Montà.

L'elenco dei calendari dal 1987 a oggi. 

Copyright © 2016 Carlo Avataneo. All Rights Reserved.